CATALPA (Catalpa bignonioides)

Sinonimi: Albero dei sigari — Provenienza: Stati Uniti centro-orientali — Famiglia: Bignoniaceae

Alto fino a 15 metri, possiede un chioma ovoidale con tronco diritto o un po’ contorto, dalla scorza grigio-bruna, molto rugosa e screpolata in placche. Assomiglia molto alla Paulonia ma si differenzi per il tronco rugoso ed i frutti ” a sigaro” lunghi pendenti. Nel nosto parco ne è presente un solo esemplare

Le foglie  sono grandi, cuoriformi, decidue, picciolate, con larga lamina ovato-acuminata, talvolta con un dente per lato nella metà superiore, leggermente vellutate solo nella faccia inferiore (la foglie della Paulonia sono invece vellutate sia nella faccia superiore che in quella inferiore).

I fiori grandi (circa 5 cm), profumati compaiono a fine giugno, portati in lunghe pannocchie piramidali di 15-20 cm. Hanno forma campanulato-imbutiforme con corolla bianca picchiettata di rosso e giallo.

I frutti sono baccelli pendenti lunghi fino a 40 cm e larghi 1 cm (simili a fagiolini molto lunghi, sigari), prima verdi poi bruno-nerastri, che rimangono appesi alla pianta fino al tardo inverno; contengono numerosi semi brunastri.

Utilizzo/Particolarità: E’ una pianta introdotta in Europa nella prima metà del Settecento a scopo ornamentale per il suo portamento allargato e le vistose pannocchie fiorali.
Occasionalmente il suo legno viene usato per la costruzione delle chitarre.

Per saperne di più: Agraria.org ————– Wikipedia
Famiglia delle Bignoniaceae