ALBERO DEI TULIPANI ( Liriodendron tulipifera )

Sinonimi: Provenienza: Canada e Stati Uniti orientali – Famiglia: Magnoliaceae

Esemplari a Bollate: Giardino dei Giusti, via Madonna Speranza

Albero deciduo di prima grandezza della famiglia delle Magnoliaceae che presenta un portamento colonnare, tronco eretto e può superare i 30 m di altezza. Si riconosce facilmente per le tipiche foglie e per i fiori. La corteccia è grigio-verde da giovane e assume con l’etа un aspetto rugoso e fessurato.

Foglie: inconfondibili per la forma molto originale grossolanamente quadrata con l’apice tronco (simile a foglia di platano tagliata da una forbice). In primavera ed estate hanno un colore verde tenue, più scuro sulla pagina superiore, mentre in autunno assumono una colorazione giallo-oro intensa.

Fiori: compaiono da fine maggio a luglio, sono di colore verde-giallo, lunghi circa 5 centimetri a forma di coppa, simili a tulipani, da cui deriva il nome albero dei tulipani.

Frutti: sono secchi, lunghi 6-7 cm che si sfaldano progressivamente a maturazione e assomigliano ricordano delle piccole pigne.

Utilizzo/Particolarità : importato in Europa nel 1700, è molto coltivato ed apprezzato in parchi, viali e giardini cittadini per il particolare aspetto delle foglie, dei fiori e del colore autunnale.
Il legno dell’albero dei tulipani era usato dai nativi americani per fabbricare canoe.

L’esemplare Monumentale situato nel parco di Villa Besana a Sirtori (Lecco) è uno tra i 10 alberi più alti d’Italia raggiungendo i 52 metri d’altezza.

 

Per saperne di più: Wikipedia

Ultimo agg.: 26 Nov 2021

ALBERO DEI TULIPANI