Glossario di Botanica – Gruppi di Cammino di Bollate
  • Calice [ botanica ]

    parte esterna dell’involucro fiorale formata dai sepali, generalmente verdi, ma talora simili a petali.
  • Capolino [ botanica ]

    Il capolino è l'infiorescenza formata da un insieme di piccoli fiori, detti flosculi, sessili e compatti e disposti così fittamente, che l'infiorescenza pare un unico fiore per attirare più facilmente gli insetti. L'infiorescenza a capolino si rinviene unicamente nella famiglia delle Asteraceae (es. margherita, tarassaco, carciofo, girasole, elicriso ….)
  • Capsicono [ botanica ]

    frutto composto da molti piccoli frutticini contenuti in unico involucro come ad esempio nelle Salicaceae o nel Liquidambar.
  • Ceduo [ botanica ]

    Il ceduo (dal latino caedo, "taglio") è una forma di gestione del bosco che si basa sulla capacità di alcune piante di emettere radici se tagliate.Il rinnovamento delle piante in seguito al taglio avviene con polloni (cioè nuovi fusti) originati da gemme che crescono sulla ceppaia (costituita dal troncone di fusto e dalle radici che rimangono nel terreno dopo l’abbattimento della pianta), mediante quindi una riproduzione per via vegetativa, senza intervento dei semi (agamica). Solo alcune specie forestali sono dotate della capacità di emettere i polloni dopo il taglio: si tratta in particolare di alcune latifoglie tra cui il faggio, il castagno, il tiglio ...   Il bosco ceduo si differenzia dalle fustaie (vedi).    
  • Corimbo [ botanica ]

    infiorescenza dove i fiori, pur avendo differenti punti di inserzione, terminano tutti alla stessa altezza (pero, melo, biancospino)
  • Corolla [ botanica ]

    I fiori ermafroditi portano sia gli organi sessuali maschili (composti dagli stami che terminano con le antere ove si trova il polline), sia gli organi sessuali femminili (rappresentati dal pistillo). I petali formano la corolla; i sepali il calice.   I fiori monosessuali sono invece spesso degli amenti.
  • Cultivar

    In agronomia s'intende una varietà di pianta coltivata, ottenuta con il miglioramento genetico e non da semplice incroci. Usato talora come sinonimo di "varietà".

Ultimo agg.: 14 Set 2019