Nel freddo e ventoso pomeriggio di sabato 2 dicembre tanti bollatesi e tanti Camminatori hanno partecipato all’inaugurazione della “panchina rossa” a Cassina Nuova.

Una breve camminata dal Parco Camilleri di via Pace sino al sagrato della Chiesa Parrocchiale di San Bernardo, in piazza Don Aldo Pagani, dove è stata posata una panchina rossa per dire NO alla violenza contro le donne. Il colore rosso è stato scelto per ricordare il sangue delle donne che non ci sono più, portate via dalla violenza di un maschio omicida.
Pino Parisi, presidente dell’ANPI ha scandito il nome di tutte le donne uccise in questo anno da mariti, fidanzati, amanti che dicevano di amare le loro donne ma che in realtà desideravano solo possederle e disporre a piacimento delle loro vite.  Dopo i toccanti interventi dell’Assessore alla Pace Lucia Albrizio, del Sindaco Francesco Vassallo e del Parroco don Giuseppe sono state lette poesie di Alda Merini e di Cristina Torres-Caceres che hanno suscitato grande emozione in tutti i presenti.
E per finire un minuto di “rumore”, la posa di una rosa rossa e di un paio di scarpette rosse e un monito: “Se domani tocca a me, voglio essere l’ultima”.

 

Affinchè non si ripeta mai più che una donna venga uccisa barbaramente da un uomo violento alleghiamo il testo letto dal padre di Giulia Cecchettin durante il funerale di sua figlia:
(clicca qui per scaricarlo in formato .pdf)

Ultimo agg.: 18 Mag 2024

● 02/12/2023 – Inaugurazione “Panchina Rossa” a Cassina Nuova